I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Un granellino di senape

Il Granellino

Giovedì 8-11-2018 - (Lc 15,1-10)

I Farisei presumevano di essere santi (giusti) perché si sforzavano di mettere in pratica tutti i precetti della legge mosaica. Per questo motivo disprezzavano tutti quelli che non erano come loro e non avevano nessuna relazione con loro per non essere contagiati dai loro peccati. Il termine 'fariseo' significa proprio 'separato'. Vedendo Gesù che se la faceva con i peccatori, presumo che gli dicessero: “Come puoi essere uomo di Dio se te la fai con la feccia dell'umanità?". Ecco perché oggi i Farisei mormorano contro Gesù che non è un legalista o moralista, ma misericordioso. Gesù non condivide la vita dei peccatori, ma ha compassione di loro e li cerca per chiamarli a conversione. Oggi ci sono molti cattolici che, come i Farisei giudicavano e condannavano Gesù, così giudicano e condannano Papa Francesco perché sta dando un volto più misericordioso alla Chiesa.
Papa Francesco ha un solo desiderio ed è questo: accogliendo i peccatori nella Chiesa con misericordia, potrebbero decidersi a cambiare vita. Ma non dice: "Venite in Chiesa e continuate ad essere immorali". Il Papa spera che la pecora perduta venga ritrovata e messa di nuovo nel cuore di Dio. Il nostro Papa non è permissivo. Dio è misericordia e vuole che la Chiesa (e quindi ogni cristiano) sia il luogo della misericordia. Se gli immorali vengono a sapere che la tua comunità è piena di legalisti, moralisti e intransigentì, avranno sempre timore di mettere piede nella tua chiesa e non avranno l'opportunità di vedere e gustare la misericordia divina che è la spinta per cambiare vita.
Quando ero parroco, molti peccatori frequentavano la Chiesa. Con il tempo molti di essi, ascoltando la parola di Dio, mi dicevano: "Padre Lorenzo, finalmente ho deciso di confessarmi". A queste parole il mio cuore sussultava di gioia. Dopo la confessione, vedevo che la mia spalla era bagnata di lacrime, lacrime di gioia.
Ora non aspetto più che i peccatori vengano in Chiesa, ma lo Spirito Santo mi fa andare in giro a cercarli e a dire: "Fratelli e sorelle, convertiamoci perché la pazienza di Dio ha un limite".
Amen. Alleluia.
(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)

P.S. L'amore guarisce (V Edizione) è il libro di P. Lorenzo più letto e meditato. Un bel regalo da farsi e da fare è la raccolta de Il Granellino.
Per richiederlI, telefonare ai seguenti numeri: 331 3347521‬ - ‭349 316 53 54.

Seguici su

Seguici sui Social

Questo sito non è una testata giornalistica, viene aggiornato senza periodicità definita. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 e delle legge L. 47/1948.
© 2018 Murialdo Sicilia. All Rights Reserved.Development by G.M. e C.A.B.

Search