I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Un granellino di senape

Il Granellino di senape - L'Eucaristia

Il Granellino di senape - L'Eucaristia - Domenica 23-6-2019 (Lc 9,11b-17)

È vero, l'Eucarestia dev'essere adorata, perché è realmente la presenza del Risorto, come attestano molti miracoli eucaristici avvenuti nella storia della Chiesa. Non si dimentichi soprattutto il miracolo di Lanciano che avvenne mentre il sacerdote, alzando l'Ostia dopo la consacrazione, dubitò fortemente della presenza reale di Gesù Cristo. Ti consiglio, appena puoi, di fare un pellegrinaggio in questo luogo perché tu possa crescere nella fede e nell'amore verso l’Eucarestia.
Sono veramente contento di essere venuto personalmente a conoscenza che in molte parrocchie c'è l'adorazione perpetua dell'Eucarestia.
Però sono anche indignato per il fatto che, girando per la predicazione, mi capita di vedere in molte parrocchie che il Tabernacolo è trascurato e solo qualcuno si rende conto che in esso vive il Risorto.
Non basta adorare l'Eucarestia per diventare eucaristici. L'Eucarestia ci viene data anche e soprattutto per essere mangiata e assimilata. Noi siamo quello che mangiamo. Non possiamo mangiare il Corpo e il Sangue di Cristo senza l'intenzione, la volontà e lo sforzo di vivere come è vissuto GESÙ.
Chi può allora andare alla mensa eucaristica per ricevere Gesù, Medicina dell'anima e del corpo? Solo chi perdona, dona con larghezza di cuore ai poveri, non disprezza il prossimo, porta la propria croce con mitezza e umiltà, non calunnia, non si adira, non imbroglia il prossimo per arricchirsi, non si esalta per le sue qualità umane e chi si mette il grembiule per servire.
Ogni Eucarestia, se ricevuta con fede, comunica la guarigione del corpo e dell'anima. Non c'è una Eucaristia che guarisce e un'altra no. Basta col dire:"Andiamo alla messa di guarigione". Non è importante il gesto liturgico con il quale ricevi l'Eucarestia. È essenziale che la tua lingua sia pulita da ogni parola cattiva, che le tue mani siano aperte per dare gratuitamente e che il tuo cuore non sia abitato da sentimenti cattivi. Amen. Alleluia.
(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)

Seguici su

Seguici sui Social

Questo sito non è una testata giornalistica, viene aggiornato senza periodicità definita. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 e delle legge L. 47/1948.
© 2019 Murialdo Sicilia. All Rights Reserved.Development by G.M. e C.A.B.

Search