I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Salvatorello

Tempietto SS.Salvatore alla Torre - 180 anni (video)

(Visite precedenti: 259) - 180. E' questo il numero degli anni ormai trascorsi da quella

particolare giornata che fu la domenica 2 Luglio del 1837. La Cappellina votiva, costruita in meno di un mese, è ancora lì, custode sicura della statua del SS. Salvatore e scrigno delle antiche memorie.
La ricorrenza del 180° anniversario è stata occasione per festeggiare con maggiore solennità la Festa del 2017.
La sequenza delle manifestazioni è stata quella tradizionale, con l'aggiunta di belle novità e curando il tutto con il massimo impegno.
Venerdì 23 giugno, si è svolto il dispiegamento dello stendardo del SS. Salvatore sopra la cappellina del miracolo del 1837. Al suono delle campane, sono iniziati gli spari dei mortaretti. Per questi primi fuochi e per tutti quelli esplosi nelle varie occasioni si ringraziano Ing.Fabrizio Piscitello e l'onorevole Simona Vicari.
La novena in preparazione alla Festa si è svolta regolarmente con il Rosario alle ore 18,30 e la Coroncina e S. Messa alle ore 19,00. Una novità è stata la recita della Coroncina davanti ad alcune Edicole votive nelle vie del centro di Cefalù. Alle ore 21,00 in varie serate, ci si è radunati : a S. Ambrogio, in via Spinuzza, via 25 Novembre, via Mandralisca, via Giudecca, via Francavilla.
Ogni Edicola è stata addobbata con fiori e luci grazie ai devoti e a don Cosimo, parroco della Cattedrale.
Alla sera del 30 giugno, un'altra novità si è aggiunta : il Torneo di Briscola, con esperienza organizzato da Andrea Cicero. Le coppie iscritte sono state 38. Vincitrice la coppia Martorana- Fiscella. Inoltre si ringrazia Simone Lazzara Food sicily per le coppe offerte per la premiazione.
Sabato 1 Luglio c'è stata la più inaspettata novità con la sfilata di due carri dedicati al SS. Salvatore. Il primo, con la barca, era simbolo della barca di San Pietro - la Chiesa - che salva gli uomini dal mare in tempesta. Si è voluto anche significare il particolare legame dei pescatori di Cefalù con il SS. Salvatore. La barca è stata gentilmente prestata da Carmelo Ollà, mentre i cartelloni erano opera del prof. Giuseppe Cimino. Nel secondo carro veniva portata la riproduzione lignea della facciata del Tempietto, costruita nel 1954, in occasione del centenario della seconda grazia. Con maestria è stata restaurata da Lorenzo Ilardo di Legnomisura.
I conduttori per il carrello sono stati Giuseppe Zito e Francesco Ilardo, mentre i proprietari sono, Giò Gugliuzza e Vincenzo Zito. Per la realizzazione dei carri, si ringrazia la ditta Co.Do.Ma nella persona di Domenico Colantoni e Tommaso Camilleri. Ma la vera sorpresa è stata a Piazza Garibaldi, quando, sulla scalinata della Chiesa di Maria SS. della Catena, i bambini del laboratorio teatrale della Parrocchia Cattedrale, curati da Peppe Saia e Maria Cavoli, hanno offerto una piccola ma ben recitata ed applauditissima rievocazione del colera del 1837.
SalvatorelloLa sera del 1 Luglio i cantanti Domenico Ilardo e Lorita, hanno rallegrato il cuore del loro pubblico con le sempre belle canzoni degli anni 60. Perfetta, come sempre, l'amplificazione messa a disposizione dalla ditta Cammarata che ringraziamo.
Infine la giornata del 2 Luglio che possiamo definire tutta luminosa e armonica. Tante persone hanno contribuito alla sua riuscita e, pur con il rischio di dimenticarne qualcuna, vogliamo elencarle per dare ad ognuna il dovuto ringraziamento.
Il sindaco Rosario Lapunzina, sempre sollecito per le manifestazioni popolari sia civili che religiose, ha offerto gli archi delle luminarie per tutta via Roma. Lo ringraziamo anche per la sua presenza alla S. Messa e alla processione.
La banda musicale V.M. Pintorno ha eseguito le sue coinvolgenti marce nei vari itinerari della Festa. In particolare ringraziamo il Maestro Andrea Cangelosi, a noi legato dalla composizione dell'inno al SS. Salvatore. Il fioraio Crispino Valenziano e la signora Santina Bonafede hanno offerto i fiori per abbellire sia l'altare che i carri e la statua.
Il piazzale della Chiesa a stento conteneva tutte le persone intervenute per la S. Messa solenne, celebrata da Mons. Sebastiano Scelsi in rappresentanza del vescovo Mons. Vincenzo Manzella.
Nella prima fila, il Sindaco, la consorte, il Vicesindaco Terrasi e i Consiglieri Fatta e Franco.
Il gruppo Ministranti, ben coordinato da Salvatore Fertitta, ha reso il suo puntuale servizio. Un grazie canoro va al coro parrocchiale che, diretto dalla maestra Carmelita, ha animato la Messa e la processione.
Durante la processione una ininterrotta ala di fedeli pregava e invocava il SS. Salvatore, la cui statua portata da Sanzone Salvatore, Sanzone Antonio, Gandolfo Marco, Fertitta Carmelo, Alioto Ignazio, Brocato Roberto, Cicero Andrea, D'Antoni Ignazio, passava nelle nostre vie, fra le nostre case. Come da tradizione, la processione era aperta dal festoso gruppo dei bambini dell' Estate Ragazzi, mentre tra le file dei fedeli si distingueva, con il rosso foulard, il Gruppo della Divina Misericordia.
Infine, ma per dare loro maggiore rilievo, si ringrazia tutto il comitato che ha pensato, preparato e realizzato i vari momenti della Festa: Ludovico Testa, Francesco Gugliuzza, Giampaolo Lima, Santa Tumminello, Annamaria Catanese, Alessio Messina, Andrea Cicero.
Un grazie doveroso al Parroco P. Pasquale Pagliuso e a tutta la Comunità dei Giuseppini.
Ci scusiamo se abbiamo dimenticato qualcuno, il SS. Salvatore benedica e protegga sempre Cefalù e i suoi devoti.
di padre Luigi Carucci
La Voce del Tempietto n°15 - Domenica 9/ luglio/2017

 

Seguici su

Inscriviti alla Newsletter

Informazioni su eventi ed attività direttamente nella tua casella postale

Seguici sui Social

Questo sito non è una testata giornalistica, viene aggiornato senza periodicità definita. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 e delle legge L. 47/1948.
© 2018 Murialdo Sicilia. All Rights Reserved.Development by G.M. e C.A.B.

Search