I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Un granellino di senape

Il Granellino - 1-2-2019 Il Seminatore

Venerdì 1 febbraio 2019 - (Mc 4,1-20)

Il Signore spiega la parabola del seminatore in privato. Quando s'insegna, il maestro preferisce piccole classi dove c'è più attenzione e silenzio. Domenica scorsa, in un paese vicino Faenza, in una piccola chiesa, alle 9 del mattino, ho fatto una catechesi sulle Beatitudini ad un piccolo gruppo: erano 15 persone. La catechesi è durata un'ora e mezza. Erano tutti attenti con una grande voglia di ascoltare e conoscere. Bene, il tempo è passato veloce e alla fine mi hanno detto che la catechesi aveva spalancato i loro occhi su alcune realtà del cielo che prima non vedevano. 
È più facile educare una piccola comunità che una folla. La folla si sforza di essere attenta solo quando vede miracoli e prodigi.
Spesso alcune persone mi chiamano a telefono dicendo: "Padre, verrebbe dai noi anche se la chiesa non è affollata". "Senz'altro", rispondo io. La grande tentazione di un evangelizzatore potrebbe essere quella di seminare la parola di Dio solo se vede davanti a sé un vasto campo. Questa è chiamata la tentazione dell'audience. Purtroppo non si capisce che se il chicco rimane nel sacco rimarrà sempre uno, ma se invece viene gettato nel terreno germoglierà, diventerà spiga che è capace di produrre anche trenta chicchi e più. Un uomo che accoglie la Parola di Dio e viene educato ad una fede adulta porterà altri a Cristo.
Bisogna sempre avere il coraggio di seminare la parola di Dio; essa non sempre viene accolta, ma non bisogna scoraggiarsi. Solo chi non semina non raccoglie. 
Spesso capita anche che chi semina non ha la gioia di raccogliere. Ma non fa niente. L’importante è aver seminato chicchi di vita eterna per la gloria di Dio. Bisogna seminare anche con abbondanza. Più chicchi di grano cadono sul terreno più abbondante sarà il raccolto. La parola di Dio non viene seminata invano. 
Quando lascio la mia comunità per andare a seminare la parola di Dio in paesi lontani e da me sconosciuti, parto sempre con le lacrime agli occhi: non so chi incontrerò, a chi parlerò, dove andrò a dormire, cosa mangerò, che tempo farà. Ma devo dire che, dopo aver seminato, ritorno in comunità con un cuore pieno di gioia.
Amen. Alleluia.
(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)

P.S. Il Seminatore è un libro di padre Lorenzo la cui lettura ha condotto molti lettori alla ricerca di Dio.
Per richiederlo, telefonare ai seguenti numeri: 331 3347521 - 3493165354

Seguici su

Seguici sui Social

Questo sito non è una testata giornalistica, viene aggiornato senza periodicità definita. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 e delle legge L. 47/1948.
© 2019 Murialdo Sicilia. All Rights Reserved.Development by G.M. e C.A.B.

Search